Sculture di fiori e muschi

Sculture di fiori e muschi

Cielo di bruma, aria d?acciaio, rocce e alberi coperti di muschio, ghiaccio e neve: questo è il Carso d?inverno.

Un paesaggio quasi inospitale, ma di grande fascino, come racconta la pittrice e fioraia triestina Vivijana Kljun, che dice: «A gennaio, per rendere omaggio alla natura così forte e severa della mia terra, riempio il negozio di pietre, tronchi e contenitori che sembrano radici levigate dal vento, e scelgo quasi solo bacche e fiori di colore bianco».

E così nelle creazioni che a inizio d?anno fanno bella la sua Fioreria ADA, tappeti di muschio imbiancati da piccoli frutti tondi di Symphoricarpos albus e Pernettya mucronata colonizzano le fessure di una sfera in simil legno, mentre rose ?Iceberg?, ellebori, Ornithogalum arabicum, Phalaenopsis, viole del pensiero e ciclamini bianco latte, spuntano tra felci, tillandsie e capelvenere.

Famosa anche per i bouquet che realizza in perfetto stile Biedermeier ? rigorosamente tondi e giocati su una sola tonalità declinata in tante sfumature ?, Vivijana Kljun usa solo fiori di stagione, che arrivano freschi tutti i giorni dal mercato di Sanremo, dalla borsa dei fiori di Amsterdam e da alcuni produttori locali. «Molti dei miei bouquet», aggiunge, «si potrebbero definire a ?km zero? visto che rose, peonie, calle e ortensie provengono da piccoli vivai veneti e friulani e spesso sono accostate a erbe, foglie e rami raccolti in boschi e campi».

Un cenno a parte, infine, merita la galleria d?arte al primo piano del negozio, dove Vivijana Kljun espone i suoi dipinti a tema floreale, ospita mostre e incontri culturali.

Cristiano Mancini

Related Posts
Leave a reply