Un gerbillo per amico

Un gerbillo per amico

Il gerbillo della Mongolia (Meriones unguiculatus) è un piccolo roditore piuttosto popolare come animale daffezione, perché è intelligente, vivace, attivo, molto pulito, diurno, divertente da osservare e relativamente facile da allevare.

Può essere unalternativa al più comune criceto, tuttavia il gerbillo non si differenzia dal criceto solo per la lunga coda e le zampe adatte al salto, ma soprattutto per alcune caratteristiche etologiche che richiedono una gestione diversa.

Un ambiente inospitale

Il gerbillo proviene, come dice il nome completo, dalla Mongolia.

Il suo ambiente naturale è rappresentato da steppe e deserti sabbiosi, dal clima arido e inospitale, dove le temperature variano da estati torride (che raggiungono i 50 °C diurni) a inverni freddi e asciutti. Il piccolo roditore si difende da questi estremi termici nel comfort delle tane sotterranee.

I gerbilli tollerano un ampio rango di temperature, ma soffrono sopra i 35 °C, soprattutto se lumidità è elevata. Il range ideale di temperatura è di 15-20 °C, con unumidità non superiore al 50%. Se lumidità è elevata, il pelo tende ad assumere un aspetto untuoso.

Non le solite gabbie

I gerbilli sono grandi scavatori; nel loro habitat creano complesse tane sotterranee formate da tunnel lunghi 5-6 metri, profondi fino a 1,5 metri, dotati di numerose entrate.
I tunnel portano a diverse stanze: dormitori, nursery per i piccoli, latrine e magazzini in cui accumulare le riserve di cibo.

Cristiano Mancini

Related Posts
Leave a reply